E’ stata prorogata dalla recente legge di bilancio a tutto il 2020, la detrazione fiscale del 50% fino a 10mila euro della spesa per l’arredamento. Fino al 31 dicembre 2020, sarà infatti possibile fruire dell’agevolazione per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, la legge prevede infatti che l’acquisto sia collegato alla ristrutturazione di un immobile, all’interno del quale dovranno poi essere installati mobilio ed elettrodomestici.

Per poter fruire di questo incentivo e detrarre così il 50% della spesa dalla dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o Unico, il proprietario dell’immobile o affittuario/usufruttuario, dovrà dimostrare di aver iniziato i lavori di ristrutturazione edilizia dopo il 1 gennaio 2019 e fino a tutto il 31 dicembre 2020. L’importo complessivo dovrà poi essere ripartito in 10 rate annuali di pari importo.

La detrazione spetta per l’acquisto di mobili nuovi, come letti, armadi, tavoli, divani e apparecchi di illuminazione ed elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore come frigoriferi, lavastoviglie, forni e lavatrici, oltre alle spese relative al trasporto e montaggio dei beni acquistati. Lo sgravio fiscale viene concesso solo nel caso in cui il pagamento avvenga tramite bonifico o carta di credito.

Al contrario di quello che accade per altri bonus analoghi, la concessione degli sgravi per l’acquisto di nuovi mobili ed elettrodomestici non è legata alla presentazione di alcuna domanda.

Vuoi saperne di più? Rimaniamo in contatto!

1 + 13 =

Share This